Callo o verruca

Le verruche plantari/verruche virali e i calli vengono spesso confusi perché si somigliano e si sviluppano negli stessi punti del piede. Persino i medici fanno talvolta fatica a fare una diagnosi corretta. Le verruche plantari e i calli sono però due cose completamente diverse. Le verruche possono comparire in qualsiasi parte del corpo, i calli invece solo sui piedi. Le principali differenze tra le verruche plantari e i calli sono i punti in cui compaiono, il loro aspetto e il loro numero.

Le verruche virali compaiono prevalentemente sul tallone e sulla pianta del piede oppure sotto l’alluce. I calli si formano di norma tra le dita dei piedi e al di sopra di esse, ma talvolta anche sulla pianta e sul tallone. Le verruche hanno una superficie secca, coperta da una crosta e con minuscoli puntini neri al suo interno, mentre i calli presentano una superficie spessa e callosa priva di puntini neri. Le verruche si presentano spesso in gruppi, i calli invece sempre singolarmente e talvolta in molteplici punti diversi dello stesso piede. Le verruche plantari si trasmettono spesso camminando a piedi nudi sui pavimenti, come ad esempio le piscine e le docce. Sono causate dal papilloma virus umano (HPV) e sono contagiose. Il contatto diretto con il virus può infettare la pelle attraverso un graffio.

Il virus si sviluppa quindi verso l’interno causando un inspessimento e un danneggiamento della pelle e la comparsa delle verruche.
I calli si formano di norma quando un osso del piede sporgente preme contro la scarpa. La pressione fa sì che la pelle si inspessisca proprio in quel punto creando un indurimento della superficie della pelle. Questo indurimento diventerà il cuore del callo che arriverà fino in profondità nel piede. Il callo assume la forma di un cono la cui punta è diretta verso l’interno del piede e la sua pressione provoca dolore. Questo può risultare molto fastidioso e dare la sensazione di avere un sassolino nella scarpa. Contrariamente alle verruche i calli non sono contagiosi.